Velasco

Nei suoi lavori si trova una rielaborazione degli elementi della tradizione pittorica e del suo linguaggio. E’ celebre per le sue tele di grandi dimensioni, raffiguranti scenari urbani, scorci paesaggistici, ritratti e vele co orate.

Coerente con l’ispirazione per la terra e il mare del Sud, Velasco realizza la decorazione della piscina esterna dell’albergo dal titolo “Vela” in collaborazione con Bisazza Mosaico. Velasco Vitali, in arte Velasco, nasce a Bellano, sul lago di Como nel 1960. Figlio del pittore Giancarlo Vitali, si forma come autodidatta alla fine degli anni Settanta, studia grafica, disegno e pittura.

L’incontro con Giovanni Testori e la partecipazione alla mostra Artisti e Scrittori presso la Rotonda della Besana a Milano segnano l’inizio della sua carriera artistica. La sua prima personale, curata da Vittori Sgarbi, si tiene nel 1986 alla Compagnia del Disegno a Milano. Verso la fine degli anni Novanta si lega al gruppo dell’Officina Milanese e partecipa a diverse collettive in Italia e all’estero.

La sua produzione è molto varia, dai lavori su carta, alle grandi installazioni di sculture in ferro, catrame, cemento e altri materiali di recupero, protagoniste del progetto Extramoenia a Milano nel 2007 e all’Isola Bella nel 2012. Sono celebri inoltre le sue tele di grandi dimensioni, raffiguranti scenari urbani, scorci paesaggistici, ritratti e vele colorate.

Per il CapriPalace ha realizzato un progetto unico: la decorazione della piscina esterna dal titolo “Vela” in collaborazione con Bisazza Mosaico.