"Let there be light"

“Let there be light” and there was light. Michele Chiossi elabora la sua visione del “fiat lux” della Genesi con una scultura formata da una scritta nera retroilluminata da neon bianchi.

Con il suo tracciato luminoso Chiossi si fa portavoce dell’umanità del terzo millennio.

“Let there be light” è anche il titolo della sua personale del 2007 alla Galleria Zonca & Zonca di Milano, con cui Michele Chiossi ha stilato una sorta di manifesto estetico in cui il “fare luce”, prima di essere una metafora, celebra la stessa fonte luminosa come soggetto dell‘arte.