Dittico, 2013, olio su tela- 90x90cm

Strisce  verticali e punteggiature regolari sono temi ricorrenti  di un linguaggio astratto consolidato nella pittura  di Kaufmann. L’artista alterna motivi che alludono al paesaggio a fenomeni atmosferici.

Il colore come veicolo emozionale, la pittura praticata come partitura musicale, il tessuto temporale quale asse portante della creazione artistica: tutti elementi che si dispiegano in una rilettura astratta del paesaggio urbano  e della sua “temporalità”.

Il Dittico è tratto dalla serie Stripes, connotata da scansioni verticali in colori accesi  e un enigmatico e peculiare pointillisme.